IL PORTO, SPONDA SULL’ADRIATICO

Che emozione giungere al porto ed essere sedotto dai suoi anfratti. Da qui, come se fosse un‘opera d’arte, ti suggeriamo di scoprire Monopoli e la sua civiltà del mare con attenzione. Bello tutto di mattina, ancora più suggestivo all’imbrunire. Di qui la città si squaderna attraverso i segni della sua Storia come una scena col sipario levato al tuo arrivo: dal castello alla cupola di Santa Teresa, dalla Cattedrale alle tante abitazioni che sembrano premere per buttarsi in mare.

Posizione
Centro storico

Tempo
30 min

Mezzo
a piedi o in bici

Le profondità di una storia

Per cogliere l’anima più autentica della città non puoi perderti una piacevole e affascinante passeggiata al porto. Perché il porto è la città di Monopoli. Non appena sarai giunto qui il tuo occhio sarà catturato dall’imponenza e bellezza del castello o dall’architettura del vicino Palazzo Martinelli Meo-Evoli, costruito sulle mura nel XVIII sec., con la sua civettuola loggia a mare, con otto archi in stile neogotico. Per la sua posizione baricentrica, rispetto ad altri rilevanti porti come quello di Bari e di Brindisi, il porto di Monopoli ha rappresentato da sempre un valore aggiunto per l’approdo dei naviganti. Inoltre, vanta una lunga tradizione storica legata ai rapporti con l’area balcanica e, più in generale, con la sponda est dell’Adriatico.

QUATTRO TAPPE

Sarà una continua scoperta questa passeggiata nel “ventre” della storia locale fortemente legato alla cultura marinara. L’interno bacino portuale comprende ben quattro insenature: “porto vecchio”, cala “Batteria o delle Batterie”, cala “Fontanelle” e cala “Curatori”. La parte nord, quella più moderna, è adibita al traffico commerciale e, più recentemente, a quello turistico. Qui è anche presente la sede della locale Lega Navale, presso cala ”Curatori”, con una sua base nautica attrezzata con pontili nella darsena. Diversi i cantiere navali che si affacciano sul porto e gli spazi riservati alla diportistica.
Nella più affascinante parte sud, detta “porto vecchio”, sono attraccate le imbarcazioni della flotta peschereccia e quelle tipiche dette in vernacolo “vozz”. È questa l’insenatura in cui – secondo la tradizione religiosa – approdò la zattera con l’icona della Madonna della Madia, oggi veneratissima patrona locale. A segnalarla anche un piccolo arco dietro cui si scorge una riproduzione dell’immagine della Vergine protettrice. Tra le tante curiosità lungo il molo “Margherita” – quello su cui domina la presenza del faro rosso – noterai degli antichi cannoni utilizzati come bitte.

IL CASTELLO DI MONOPOLI

Avvertirai subito la voglia di entrarci e scoprirlo dall’ interno, dopo aver colto la bellezza delle sue linee esterne. Sarà come entrare nella Storia e vivere con un po’ di fantasia le gesta gli uomini che lo animarono. Il castello è uno dei monumenti di riferimento del centro storico. Oltre ad una piacevole visita, i suoi spazi accolgono continuamente eventi di alto livello culturale. Oltre alla visita della “sala delle armi” , forte sarà l’emozione di trovarti piazza d’armi da cui coglierai l’importanza di questo bene di particolare interesse e di riferimento non solo per i monopolitani. E qui, in questa location, infatti che tanti vip nazionali ed internaziona hanno deciso coronare il loro sogno di amore.

L’anima e le sue voci

Dalle primissime luci dell’alba sino a tarda sera il porto è sempre brulicante di voci e luci. Atmosfere e colori sempre cangianti. Quanta suggestione ti donerà essere qui a sera ed assistere all’arrivo dei pescherecci con il loro pescato. Sarà poi facile che tu rimanga rapito dalle tante canne da pesca manovrate dai numerosi appassionati dilettanti che, al porto, si riversano in ogni stagione e ora per passione. Ma tra le suggestioni più forti, di certo, quella del passaggio a remi dei “gozzi” rossi e blu, con le loro tipiche lampare, che un tempo erano strumenti di un antico sistema di pesca. Altrettanto emozionante sarà vedere le imbarcazioni sportive in fase di allenamento del prestigioso circolo canottieri Pro Monopoli, sito a cala “Batteria”, fondato nel 1905, realtà che oggi vanta vittorie in campo agonistico a livello nazionale ed internazionale.

Intorno al porto

Il Castello di Monopoli
1 febbraio 2016

Non potrai salutare Monopoli senza aver ammirato il suo castello, un’architettura di particolare interesse del centro storico. Costruito nel Cinquecento sull’estremità di…

Leggi tutto
Il “porto vecchio”, dimora di gozzi
1 febbraio 2016

Il “porto vecchio” sembra essere la vera casa dei “vozz”. Così sono chiamati in dialetto i gozzi, tipiche imbarcazioni locali. Infatti,…

Leggi tutto
Heleanna, orgoglio di patrie memorie
1 febbraio 2016

Circumnavigando a piedi il porto, sul muro perimetrale lato mare del castello, non ti sfuggirà la visione di un singolare bassorilievo….

Leggi tutto
Da cannoni a bitte
1 febbraio 2016

Dobbiamo risalire nel tempo, quando sindaco il barone Federico Indelli, la Giunta ebbe la felice intuizione di dedicare il costruendo molo…

Leggi tutto
Palazzo Martinelli Meo-Evoli
1 febbraio 2016

Insieme al castello è senz’altro uno dei monumenti più fotografati della zona del porto. Parliamo proprio del bellissimo palazzo Martinelli Meo-Evoli…

Leggi tutto
Il tipico gozzo
1 febbraio 2016

A differenza di altre tradizionali barche da pesca a remi usate in loco tra Seicento e Settecento, armate con vela latina e…

Leggi tutto